CENTO80, un lavabo per tutti

Liliana Dal Toso, Andrea Martinelli e Andrea Miazzo.

 

Il progetto ha partecipato e vinto il concorso “Libero Accesso” edizione 2013 indetto dalla Confartigianato di Vicenza.

Libero Accesso da alcuni anni si pone come obiettivo il progetto di oggetti d’uso che tengano conto 

delle esigenza sia della persona comune che dell’utenza "debole" mettendo insieme designers, ditte ed utenza.

 

In questo caso il progetto ha avuto la consulenza significativa di Paolo Gioli della ditta GioliArreda di Barbarano Vicentino e di Lucio Vicentini dell’associazione H81 Vicenza onlus.

Il tema scelto dai designers è stato il progetto di un lavabo utilizzabile sia dalla persona normodotata che da un bambino o da una persona in carrozzella i quali 

necessitano di un’altezza di approccio al lavabo inferiore alla norma; l’obiettivo che si erano posti era che la variazione dell’altezza fosse semplice ed intuitiva e non penalizzasse l’estetica.

  

La maggior parte dei lavabi esistenti regolabili in altezza è caratterizzata dall’aspetto “ortopedico” forzatamente tecnico con il risultato di “ghettizzare” l’utenza, 

basandosi su una rotazione attorno all’asse orizzontale ed utilizzando  meccanismi complessi e quindi di facile rottura.  

L’idea di Cento80

è di ottenere altezze diverse del punto di approccio al lavandino da parte dell’utente sdoppiando la bacinella del lavabo, 

tenendo la parte inferiore (con funzione di raccolta dell’acqua) fissa e facendo semplicemente ruotare di 180 gradi la parte superiore (con funzione paraspruzzi) attorno ad  un asse pressochè verticale.

 

La proposta fatta con Cento80

è di un elemento dal funzionamento semplice, intuitivo e di impatto estetico gradevole che consente di collocarlo 

sia in ambito domestico sia in contesti pubblici quali alberghi, ristoranti, bar…. dove la forma dell’oggetto risulta essere un fattore non secondario.

Nella parte inferiore una piccola fresatura consente di incassarlo in un piano del materiale desiderato (muratura, marmo, vetro, legno…) 

oppure “agganciarlo” ad un anello in acciaio fissato a muro cosi da renderlo autonomamente “galleggiante” nell’aria.

 

    

 

L’oggetto è pensato in Corian, la superficie esterna della parte superiore avrà una finitura leggermente lavorata in grado di offrire una migliore aderenza

e facilitare la presa nella rotazione, cosa questa che differenzia le due parti diventando spunto decorativo; la forma concava del bordo è stata studiata con funzione poggiagomiti. 

Le qualità di Cento80 hanno portato alla vincita del primo premio al concorso “Libero Accesso 2013, nuovi prodotti da nuove idee” indetto da Confartigianato. 

La premiazione ufficiale si è svolta il 21 marzo 2014 presso il Lanificio Conte di Schio a conclusione della settimana dell’artigianato